Sei arrivato alla fine del primo trimestre (Q1 se vuoi fare il figo con i tuoi amici di Milano), momento perfetto per tirare le fila del tuo impegno commerciale. Capisci subito però che sono più le volte che sei andato in palestra dei clienti che hai contattato. Eh sì, perché alla fine fra un progetto e l’altro il tempo da dedicare alla ricerca di nuovi “prospect” (potenziali clienti) è sempre risicato.

Se hai poco tempo, ecco un brevissimo riassunto dell’articolo:

  1. Definisci il tuo target: crea la lista di persone da contattare a mano e seleziona solo i prospect interessanti
  2. Trova l’email personale del diretto interessato. Segui i trucchi di Digital Pills per scovare qualsiasi email 😉
  3. Scrivi un’email personalizzata. Qualche consiglio su come scrivere email che vengano aperte e lette

Se invece oggi sei determinato a capire in dettaglio cosa fare per identificare, contattare e trasformare i tuoi contatti in potenziali clienti, leggi l’articolo fino alla fine.

1) Definisci il tuo target

E si torna sempre allo stesso punto: definisci con precisione chi vuoi contattare e soprattutto pensa a cosa puoi offrire di interessante (se la risposta è niente, hai sbagliato qualcosa).
Evitare la reazione “ma sono giapponese” (link al video se hai bisogno di una pausa formativa).

Per esempio se devi contattare dei giornalisti per far scrivere un articolo sulla tua società, scrivi email diverse in base alla tipologia di giornale che hai deciso di contattare.

  • Ai giornalisti generalisti (ex Stampa, Corriere della Sera) racconta la storia delle tua azienda e le difficoltà che hai dovuto affrontare per raggiungere i tuoi obiettivi.
  • Ai giornalisti che scrivono su testate specifiche, racconta del tuo prodotto.

CONSIGLIO. CREA LA LISTA DI PERSONE DA CONTATTARE MANUALMENTE 

Lo so, ci va un sacco di tempo e può sembrare lunghissimo, ma è l’unico modo per ottenere dei risultati. Alcuni elementi fondamentali da prendere in considerazione per selezionare i contatti sono:

  • Posizione geografica del contatto (ex. Italia)
  • Posizione lavorativa (ex. CEO)
  • Dimensione società e “industry” (ex. multinazionale che opera nel settore automotive)
  • Età, sesso e altri criteri demografici

Creare una lista con questi criteri ti permetterà di inviare messaggi molto personalizzati che avranno una maggiore possibilità di suscitare interesse nel destinatario.

2) Trova l’email del diretto interessato

Prima di iniziare questo processo informati sulle leggi vigenti nel paese in cui andrai ad operare.

Ecco qualche trucchetto da PRO per trovare le email senza pagare 😉

REQUISITI FONDAMENTALI:

  • Chrome + Gmail
  • Account Linkedin
  • Pazienza

Installa 2 plugin per Chrome:

A questo punto ti basterà accedere al tuo account Gmail, selezionare il classico tasto “scrivi” ed inserire le seguenti informazioni (vedi foto):

  • Nome persona: ex Stefano
  • Spazio
  • Cognome Persona: ex Filipello
  • Spazio
  • @ + dominio società: ex. @digitalpills.it

Ti compariranno una serie di alternative (come puoi vedere nell’immagine), non dovrai fare altro che scorrere il mouse sulle varie opzioni e vedere quale delle email email è collegata al profilo Linkedin della persona che stai cercando ed il gioco è fatto!

 

3) Scrivi email personali

CONSIGLIO
E’ fondamentale che ogni persona che contatti pensi di aver ricevuto un’email scritta apposta per lei. Ci sono molti software per personalizzare le email, uno dei più semplici da utilizzare, se non hai necessità particolari è streak. Ti permette di personalizzare le email direttamente da Gmail e sapere chi ha aperto il tuo messaggio.

Scrivere è un modo di parlare senza essere interrotti. Jules Renard


LA BASE: L’OGGETTO

Se non hai nessuna relazione con la persona che stai contattando, almeno falle capire che l’email è rivolta a lei. Menzionare il nome del destinatario e dimostrare che conosci la sua società ti aiuterà ad eliminare i pregiudizi iniziali.

Ecco un esempio di OGGETTO che puoi usare:

Collaborazione {SOCIETA’ o NOME DESTINATARIO} + {VOSTRA SOCIETA’ o VOSTRO NOME}

IL CORPO DELL’EMAIL 

Uno studio di Microsoft ci rivela che la nostra capacità di attenzione è peggiorata.
Ci battono anche i pesci rossi.

Scrivere su internet funziona al contrario di ogni logica. Data la soglia dell’attenzione paragonabile a quella dei pesci rossi è fondamentale comunicare prima la soluzione/problema (attirando l’attenzione del lettore) per poi giustificare le nostre affermazioni attraverso i passaggi logici necessari.

STRUTTURARE UN’EMAIL

1/ Personalizzazione con nome
Buongiorno {NOME DESTINATARIO},

2/ Fai capire che questa non è una mail generica.
Le scrivo perché credo che la storia di Digital Pills  possa interessarle, essendo in linea con {GLI INTERESSI DEL DESTINATARIO}.

3/ Quale problema risolvi? Perché dovrei leggere la tua email?
E’ ora di far capire qual è il problema che stai risolvendo, qual è il valore aggiunto del tuo prodotto/servizio. Cerca di metterti nei panni di chi riceve la tua email, devi essere efficace e coinciso (ripensa ai pesci rossi). Se hai dei dati a supporto del tuo progetto è il momento di mostrarli.

4/ CTA (Call to action) finale. Fai in modo di ricevere il maggior numero di risposte possibili
Dai un motivo a chi sta dall’altra parte di rispondere alla tua email e mettersi in contatto con te. Se vendi un servizio proponi una consulenza gratuita, se vendi un prodotto pensa a cosa possa essere interessante per un potenziale cliente.
IMPORTANTE. Non cercare di vendere subito, in un primo momento fornisci un servizio a valore aggiunto gratuito, sarà poi il tuo cliente ad informarsi sul tuo prodotto/servizio a pagamento.

Questo è un’esempio di email pensata per essere inviata a vari studi di avvocati (è solo un esempio).

1/ Personalizzazione nell’oggetto e nel corpo della mail (2 volte).
2/ Parte introduttiva in cui si cerca di attirare l’attenzione del lettore sul perché dovrebbe leggere l’email fino in fondo.
3/ Personalizzazione corpo del messaggio: “oggi lo studio {NOME STUDIO} non è presente su Internet”
4/ Benefici del prodotto/servizio offerto
5/ Call to action finale. Proposta appuntamento

Conclusione

Trovare nuovi clienti non è mai facile, ma se seguirai i consigli di Digital Pills aumenterai le probabilità di metterti in contatto con potenziali clienti.

In conclusione, 3 passaggi fondamentali:

  1. Definisci il tuo target: crea la lista di persone da contattare a mano e seleziona solo i prospect interessanti
  2. Trova l’email personale del diretto interessato. Don’t tell your mum! 
  3. Scrivi un’email personalizzata. Scegli bene l’oggetto.

 

COMPLIMENTI!
se sei arrivato fino alla fine di questo articolo, puoi ritenerti più attento di un pesce rosso 

 

——————————————–

Vuoi iscriverti alla newsletter di Digital Pills?

* campi obbligatori