Da oggi, con la nuova integrazione tra Hotjar e Google Optimize, puoi confrontare l‘user behavior nelle tue varianti dell’esperimento. Si tratta di un’integrazione molto interessante perché queste due piattaforme sono davvero cruciali nell’ottimizzazione del nostro sito e nell’aumento del Conversion Rate.

Vuoi vedere perché le tue varianti di test funzionano meglio?

La nuova integrazione di Hotjar con Google Optimize semplifica l’esplorazione e il confronto delle differenze nel modo in cui gli utenti sperimentano le varianti di test del sito web. Il flusso di lavoro di Hotjar x Optimize è ideale per empatizzare con quanto bene gli utenti sono in grado di completare i loro obiettivi e trarre conclusioni migliori sui vostri test.

Come funziona l’integrazione

  • Hotjar rileverà automaticamente gli esperimenti Google Optimize sul tuo sito
  • È possibile filtrare le registrazioni di Hotjar ottimizzando l’ID dell’esperimento e le sue varianti
  • All’interno della lista delle registrazioni (recordings) ti verranno mostrate le sessioni utente che sperimentano le diverse varianti

Cos’è Google Optimize

Optimize è uno strumento di testing e ottimizzazione che fa parte di Google Marketing Platform. Rende facile eseguire A/B test, test multivariati e reindirizzare i contenuti del tuo sito web per vedere cosa funziona meglio per i visitatori del tuo sito.

Cosa sono gli Hotjar Recordings

Partiamo prima da che cos’è Hotjar…
Si tratta di uno strumento molto utile per chi si occupa di analisi dati. Ci permette di capire in modo visivo come gli utenti si comportano su pagine specifiche del nostro sito. Per dirlo con le loro parole “the fast & visual way to understand your users”. Se vuoi approfondire, Stefano ha scritto un articolo su come utilizzare al meglio Hotjar, lo trovi qui.

All’interno della funzione Recordings di Hotjar puoi vedere registrazioni di azioni reali intraprese dai visitatori mentre navigano sul tuo sito, catturando i movimenti del mouse, clic, click e scorrimenti e navigazione su più pagine. Le registrazioni consentono di identificare problemi e punti di frizione che gli utenti devono affrontare in modo da permettervi di  migliorare l’esperienza utente (UX) e il conversion rate del vostro sito.